Non m’illudo, padre…

Non m’illudo, padre…

Non m'illudo, padre...

Una pubblicazione di Lupo Matteo

Non m’illudo, padre…

Non m’illudo, padre, che serrate
Le porte, le strade,
Tu ugualmente mi sia vicino.
Io so chiaramente: che senza
Sentire le tue umane azioni
Ugualmente le rifletto nei gesti,
Ugualmente parlo la tua lingua.
Io che lontano impietrisco
In questi giorni di reclusa
Esistenza – forse più aperta
Che tutti i giorni passati
Sulle strade lastricate di grigio –
Mi muovo con le tue gambe,
Forse anche gli occhi tuoi
La vita vedono coi miei,
E sappiamo di essere
Le stesse gemme
Dello stesso ramo.
In questi giorni di reclusa
Vita interiore e di pensiero,
Forse tutti siamo tutti,
Forse più diversi che mai
La vita ci muove,
Forse più soli che mai
Siamo più umani di quando
Le mani si stringono solinghe,
Di quando negli occhi altrui
Vediamo solo la nostra miseria.
Oggi, padre, uomini,
Mi sembra di vivervi
Più da vicino.

  Lupo  Matteo

Dal mondo del pensiero

“Lasciate cadere ciò che vuole cadere; se lo trattenete, vi trascinerà con sé” Carl Gustav Jung

Un Folle

Chi può dire chi io sia se non io stesso!
Nel coraggio di vivere, è oggi la vera virtù.

Origami

Anche le parole possono prendere pieghe inaudite per spiccare il volo in un soffio comune

Sul nichilismo ontologico

Dove finisce la mia mente ed inizia il resto del mondo? Cosa è reale e cosa no? Atomi, quanti, stringhe, monadi: cosa fonda davvero la realtà? Le scoperte degli ultimi anni sembrano convergere verso una nuova teoria in grado di sconvolgere per sempre il modo di concepire la realtà che ci circonda.

Il Cercatore

Conosci il Cercatore? Il vivo tra i morti, la luce nel buio. Egli ricercava disperatamente gli sguardi altrui, una qualche forma di riconoscenza, una prova di esistenza. Poi, un giorno, tutto cambiò. Il Cercatore, il Minotauro raggiunse la consapevolezza, la piena autenticità. Fu così che tramutò.

Motivazione e scopi della fondazione dello Shorinji Kempo

Ecco una personale risposta ad un quesito teorico dell’esame di cintura di Shorinji Kempo, disciplina marziale giapponese

Storia di una lacrima

Una lacrima scendendo dolcemente lunga la guancia descrive il suo ineluttabile tragitto.

Sull’identità personale

Chi sono realmente? Qual è l’essenza che mi caratterizza e mi distingue dagli altri? Dall’arcaico “Conosci te stesso” quest’ossessione per l’identità personale non è mai venuta meno. Oggi, con secolari studi alle nostre spalle, possiamo forse dare qualche risposta a riguardo; ciò non solo al caso dell’identità personale ma dell’essenza dell’essere umano in generale.

Il Foglio Bianco

Abbiamo cambiato il foglio di carta con un foglio digitale. Pronto ad essere spento in un attimo e perduto per sempre.

Perché scrivere?

Quante volte hai sentito la necessità di buttare fuori in qualche modo quel groviglio di emozioni e stimoli che ti tieni dentro?
Ognuno di noi ha bisogno di dar sfogo al proprio impulso creativo, ma in che modo farlo?
Vale davvero la pena condividere con gli altri quello che abbiamo “creato”?

>
error: Attenzione: Il contenuto è protetto da copyright!