Gattamorta

Lasciatela dormire.

È sazia, non ha fame

di giochi né di caccia.

Sopito il desiderio.

 

Come acqua stagnante,

spuma di cascata che

a fine corsa riposa,

sazia di affanno,

paga di viaggio compiuto,

è il suo dormire.

 

Portoni schiusi verso

giardini proibiti le

fessure fra le palpebre.

Le pupille di cristallo

portali verso il buio,

rocce sconnesse, invito a

precipizio senza fondo.

 

Passero che osi svegliarla,

sfidando la sua pace

con un canto che non sognava,

guardati ora spegnerti lento

nella coreografia

che hai iniziato.

 

Senti il tempo di sabbia

scorrerti in gola.

Tunnel immobile di clessidra,

giocattolo improvvisato,

terrorizzata étoile,

adesso balla!

 

Inesorabilmente.

Meritatamente,

in un gioco svogliato, forzato,

in un’agonia che lei non bramava,

ammira il tuo destino

che si compie nello specchio

dei suoi occhi,

quinte spalancate sulla tua irrilevanza.

 

Lupo Raffaella

Sei

Come annegare in un oceano d’aria per provare a definire chi Sei

Fiamma Ardente

Da bambini si è così spensierati che ci si riesce ad esprimere in maniera libera e autentica come non mai. Ecco un disegno dell’infanzia che ripercorre i ricordi del passato illustrando la fiamma che brilla dentro ognuno di noi!

L’Aurora e La Porta

Un percorso lungo la temporalità. Dai primi versi sbocciati nel 1995 all’attraversamento di un Porta al di la dello spazio e del tempo. Cosa ci aspetterà in questo eterno viaggio?

Il Pensiero dalla strada

Una riflessione in merito alla natura del male

Gattamorta

Gattamorta Lasciatela dormire. È sazia, non ha fame di giochi né di caccia. Sopito il desiderio.   Come acqua stagnante, spuma di cascata che a fine corsa riposa, sazia di affanno, paga di viaggio compiuto, è il suo dormire.   Portoni schiusi verso giardini...

Forse

Nessuno sa dove andremo, soprattutto se aspetti che sia qualcuno a darti le indicazioni

L’anima perduta

Spesso abbiamo bisogno di soffrire per scoprire quanto è bello emozionarsi ed emozionare: vivere.

Vuoti d’Aria

Un rapporto intimo tra corpo e natura, silenzi e colori

Poesia senza titolo per un amore non corrisposto

L’amore a volte strappa il titolo perfino ad una poesia. Ed essa rimane lì, inerte, sperando di essere riportata in vita da un lettore ignoto. Scopri l’emozione e resuscita l’amore perduto.

Penso

Sento che la nostra anima è qualcosa di meravigliosamente complessa.
Attenzione al tentativo di capirla, già di per sé, può essere un viaggio complesso ed entusiasmante. Amore e odio, il bianco ed il nero che convivono nell’entità dell’uomo.

>
error: Attenzione: Il contenuto è protetto da copyright!