L'arte in quanto tale

Una pubblicazione di Lupo Donato

L’arte in quanto tale

Ecco la rappresentazione di Arte.
In questo tipo di arte l’uomo può e deve identificarsi come parte centrale della rappresentazione contemplata nella stessa opera, dove il proprio giudizio è parte integrante dell’opera. Le idee e le rappresentazioni dell’artista, rispecchiate nella rappresentazione individuale della realtà soggettiva.
Non si dica mai di arte uno scarabocchio la cui interpretazione debba essere affidata a falsi Dei di altri mondi.

Personalmente trovo affascinate il racconto dell’artista che rappresenta a mio modo di vedere, interpretare e raccontare secondo la mia rappresentazione del mondo.
Una giovine che semi vestita scopre gambe dritte proporzionalmente perfette con il resto del suo corpo e forse a dimostrare un equilibrio naturale. Ben poggiate in terra quasi a toccarsi i piedi. Le sue caviglie tendono alla ricerca continua di equilibrio tanto che solo i talloni forti e morbidi le danno ora sostegno. tuttavia la sua postura ricerca ancora un ancoraggio “terreno” con la mano destra, la mano della forza, il posto ambito, “la destra del Padre.”
La sinistra invece accarezza il dio Bacco capace di trasportarti nel mondo dell’oblio non permanente. Una dimensione onirica dalla quale si può tornare . E’ un viaggio sensoriale della mente con la certezza del ritorno. Ecco che le ancore dei piedi e della mano destra sono forti e si preparano al ritorno del senno che invece, come possiamo vedere, è completamente immerso nella dimensione del sogno, dell’universo che più aggrada in quel momento all’umile sognatrice.

Ecco quindi che l’Arte diviene Arte quando suscita nell’interlocutore una emozione che può essere descritta come vincolata e vissuta.

 

Lupo Donato

Questo remoto attuale

Quando il passato si ripresenta nel presente, lo fa con un’attualità sconcertante. La dicotomia decade e gli errori del passato si ripresentano qui, ora. La ripresa di una poesia del passato ci ripropone un quesito eterno: cosa vuol dire evolversi?

Cos’è meditazione?

Una personale intuizione su una domanda che può interessare ogni libero ricercatore

Motivazione e scopi della fondazione dello Shorinji Kempo

Ecco una personale risposta ad un quesito teorico dell’esame di cintura di Shorinji Kempo, disciplina marziale giapponese

Angeles

Un canto di rivalsa contro la deturpazione

L’Aurora e La Porta

Un percorso lungo la temporalità. Dai primi versi sbocciati nel 1995 all’attraversamento di un Porta al di la dello spazio e del tempo. Cosa ci aspetterà in questo eterno viaggio?

L’errore della soggettività

Le cattive abitudini applicate alla Vita dell’inconscio.

La permanenza dell’Io

Un flusso di coscienza ci porta in viaggio: dal tormentoso mare del “panta rei” eracliteo all’annichilimento dei sostrati dell’Io. Tutto ciò per arrivare nella pianura della nostra Coscienza intima: la nostra vera identità. Una poesia che segna l’atto primo di un Ricercatore del Tutto.

Poesia senza titolo per un amore non corrisposto

L’amore a volte strappa il titolo perfino ad una poesia. Ed essa rimane lì, inerte, sperando di essere riportata in vita da un lettore ignoto. Scopri l’emozione e resuscita l’amore perduto.

Narc.iso

Narciso non è mai morto. Egli ha cambiato forma divenendo sempre più raffinato e irresistibile. È divenuto un programma invisibile, un file informatico: narc.iso. State attenti, o uomini, perché presto annegherete negli specchi neri dei vostri schermi tanto funzionali quanto inutili e schiavizzanti. Solo l’Arte può liberarci da questa catena soffocante. Diveniamo dunque Arte, insieme.

Swarovski

Gli ultimi raggi del sole fanno brillare gli aspetti più reconditi della strada; il mondo ora risplende orridamente sotto quest’occhio di bue.

>
error: Attenzione: Il contenuto è protetto da copyright!