L’Aurora

(Haiku endecasillabo, 1995)

 

Un fiore si schiude. Fa capolino

fra i sogni del mondo ancora assopito.

La Porta

Questa è la storia di doni e maledizioni e una Porta che le separa.

Se traduci male la storia c’è sempre tempo per accorgertene e ricominciare daccapo.

Provaci.

Non importa quanto ti sforzi di tenere la porta chiusa per rimanere nel lato giusto, il lato degli angeli, quello sicuro… con la luce. Non raggiungerai altro obiettivo che non sia una Porta chiusa.

Appena ti accorgi che non c’è bisogno di scegliere un lato della porta piuttosto che l’altro, vedrai che Tu sei la Porta.

Vedi entrambi i lati. Vedi tutto: il Silenzio e il Rumore. Senti tutto: l’Amore e la Paura. Non esiste alcuna separazione. Quelle che c’erano svaniscono come nuvole che accarezzano l’estate.

Tu sei la Porta. Non c’è bisogno che tu ti apra.Né che tu rimanga chiusa.

Non c’è bisogno di chiavi.

Sei protetto da Dio.

Tu sei Dio.

Tu sei Dio e il paradiso si inginocchia ai tuoi piedi.

Amen

Lupo Raffaella

On mankind’s slavery

Does free will exist? If it does, what is its range? To all these questions, countless Free Thinkers searched for an answer, but it seems they reached no solution. Here it is, in this publication, a revolutionary theory that could mark a turning point on the problem of free will. Are you ready to face this journey through the maze?

Poesia senza titolo per un amore non corrisposto

L’amore a volte strappa il titolo perfino ad una poesia. Ed essa rimane lì, inerte, sperando di essere riportata in vita da un lettore ignoto. Scopri l’emozione e resuscita l’amore perduto.

Vorrei ricordare

Come le onde del mare, il tempo scandisce a ritmi più o meno regolari le nostre esistenze: uniche e indispensabili per noi, del tutto marginali per l’evoluzione dell’Uomo.

Sull’essenza dannata del ricercatore

Più si va avanti nella ricerca e più la consapevolezza dell’infelicità si fa chiara. “Perchè?”: è questa parola magica a segnare l’inizio di questo viaggio tra telos, istinti, felicità e ricerca.

L’anima perduta

Spesso abbiamo bisogno di soffrire per scoprire quanto è bello emozionarsi ed emozionare: vivere.

Sconosciuti

Qui, da fermi, osservando oggetti da cui perdiamo il contatto si scopre come essi non siano più cose ma apparizioni senza significato e nome

Gas

Una poesia ispirata alla fiaba di Cenerentola, in cui i protagonisti diventano i topolini

Cos’è la comunicazione?

Cosa vuol dire per te comunicare? Molti hanno la presunzione di spiegarsi bene, quando in realtà non sanno nemmeno cosa dicono. Quando una persona riesce a comunicare? Come fai a capire che il tuo messaggio ha centrato il bersaglio? Se non riesci a diffondere le tue idee cosi bene da essere compreso, come sarà possibile comprenderti?

The day in which the man contradicted himself

Our perception is based on duality: something is or isn’t. Aristotle named this logical principle “principle of non-contradiction” and we humans have put it as the foundation for our building of knowledge. We shiver, then, because the duality, as we logically conceive it, has come to its extinction. A short juvenile essay produced for a contest of the Scuola Normale Superiore of Pisa that gives a glimpse of light on a scientific theory on the concept of “soul”.

Il giorno in cui l’uomo contradisse se stesso

La nostra percezione è basata sulla dualità: qualcosa è o non è. Aristotele denominò questo principio logico “principio di non contraddizione” e noi uomini lo abbiamo posto come fondamenta per il nostro edificio del sapere. Tremiamo, dunque, perché la dualità così come la concepiamo logicamente è giunta alla sua estinzione. Un breve scritto giovanile stilato per un concorso alla Scuola Normale Superiore di Pisa che dà uno spiraglio di luce ad una teoria scientifica sul concetto di “anima”.

>
error: Attenzione: Il contenuto è protetto da copyright!