Questo remoto attuale

Una pubblicazione di Lupo Errante

Questo remoto attuale

E la gente rimase a casa 

e lesse libri e ascoltò 

e si riposò e fece esercizi 

e fece arte e giocò 

e imparò nuovi modi di essere 

e si fermò 

e ascoltò più in profondità. 

Qualcuno meditava, 

qualcuno pregava, 

qualcuno ballava. 

Qualcuno incontrò la propria ombra 

e la gente cominciò a pensare in modo differente 

e la gente guarì. 

E nell’assenza di gente che viveva 

in modi ignoranti 

pericolosi 

senza senso e senza cuore, 

anche la terra cominciò a guarire 

e quando il pericolo finì 

e la gente si ritrovò 

si addolorarono per i morti 

e fecero nuove scelte 

e sognarono nuove visioni 

e crearono nuovi modi di vivere 

e guarirono completamente la terra 

così come erano guariti loro. 

Parrebbe la descrizione di quanto sta accadendo in queste settimane nel mondo. Ed invece…è una poesia scritta da Kathleen O’Meara nel 1869, autrice irlandese! 

Ed allora mi domando – e domando – ma quanto impariamo e quanto dimentichiamo? 

Quanto facciamo tesoro delle esperienze altrui e passate? 

Quanto ci soffermiamo a riflettere e quando invece ormai ci siamo lasciati addomesticare. 

Quanto l’omologazione per essere “riconosciuti o accettati” ci ha portato ad una riduzione della nostra capacità di pensiero e, soprattutto, di esercizio del libero arbitrio? 

Antichi rituali ci esortano a ricordare che “l’intelletto, unico e potente ispiratore dei lavori, è stato soffocato dall’ignoranza e dalla tirannia materiale e spirituale”.  

Evolversi non significa avere di più. Ma ESSERE di più! 

 

Lupo Errante 

Sui déjà vu e sul fenomeno della prescienza

Recenti ricerche hanno portato alla luce che il 60% della popolazione mondiale ha avuto un déjà vu almeno una volta nella propria vita. Ma cosa si nasconde dietro questo strano fenomeno? Per la prima volta in Italia ecco una ricerca completa ed esaustiva a riguardo. Sarai pronto ad affrontare questo percorso verso la “Verità”?

Motivazione e scopi della fondazione dello Shorinji Kempo

Ecco una personale risposta ad un quesito teorico dell’esame di cintura di Shorinji Kempo, disciplina marziale giapponese

La caduta degli dèi

Chaos si avvicina, Zeus crolla con l’Olimpo, Apollo si spegne, Chronos è ridotto in schiavitù, Artemide muore a caccia, Eolo è statico, Atena si nasconde, Afrodite viene uccisa da un amante, Poseidone è una statua di sale, Ares muore per vendetta, Ermes cade in picchiata, persino il dio monoteistico abbraccia Dioniso, Era ed Efesto si consegnano da soli ad Ade, egli stesso è affranto. Ora che abbiamo ucciso tutti gli dèi ci aspetta evoluzione o regressione?

Storia di una lacrima

Una lacrima scendendo dolcemente lunga la guancia descrive il suo ineluttabile tragitto.

Penso

Sento che la nostra anima è qualcosa di meravigliosamente complessa.
Attenzione al tentativo di capirla, già di per sé, può essere un viaggio complesso ed entusiasmante. Amore e odio, il bianco ed il nero che convivono nell’entità dell’uomo.

Lingua Mortis

Le luci della notte rievocano allo sguardo una lingua celata

Questo remoto attuale

Quando il passato si ripresenta nel presente, lo fa con un’attualità sconcertante. La dicotomia decade e gli errori del passato si ripresentano qui, ora. La ripresa di una poesia del passato ci ripropone un quesito eterno: cosa vuol dire evolversi?

Vuoti d’Aria

Un rapporto intimo tra corpo e natura, silenzi e colori

Pater noster

Quando la preghiera fluttua via dal cuore materializzandosi in parole pure

Ama

È quando c’è più bisogno di amore che occorre amare. In quel momento l’amore si moltiplica perché ha necessità di amare e farsi amare per imprimersi nel profondo.

>
error: Attenzione: Il contenuto è protetto da copyright!