Vuoti d’Aria

 

A un passo dal paradiso

decollano parole lievi

come farfalle con ali

di zucchero filato.

Melodie di labbra sconosciute

si posano dolci,

quasi impercettibili,

sugli occhi socchiusi.

Due cuori saltano all’unisono

su un mare di baci di miele d’acacia e respiri di zagara

a cui vuoti d’aria tolgono il respiro

increspandolo di tempesta.

Poi il sogno.

Anime in volo raccolgono mazzi di battiti celesti

e sospiri di nontiscordardimé.

Il silenzio copre il rombo dei motori e della notte.

Un abbraccio protegge la fiamma bambina

e la conduce al mattino.

Su un tappeto volante a baldacchino

il buio incontra in segreto l’alba

le stringe le mani di rosa rosa

le bacia il sole

la risveglia dal sonno tiepido passato sul suo grembo.

E alle nuvole invidiose

affamate di baci

non resta che scivolare sul blu gelato dei finestrini.

Si volteranno sconfitte

e perfide si poseranno su di un altro cielo

a coprire le stelle di altri amanti

 

Lupo Raffaella

Il giorno in cui l’uomo contradisse se stesso

La nostra percezione è basata sulla dualità: qualcosa è o non è. Aristotele denominò questo principio logico “principio di non contraddizione” e noi uomini lo abbiamo posto come fondamenta per il nostro edificio del sapere. Tremiamo, dunque, perché la dualità così come la concepiamo logicamente è giunta alla sua estinzione. Un breve scritto giovanile stilato per un concorso alla Scuola Normale Superiore di Pisa che dà uno spiraglio di luce ad una teoria scientifica sul concetto di “anima”.

Narc.iso

Narciso non è mai morto. Egli ha cambiato forma divenendo sempre più raffinato e irresistibile. È divenuto un programma invisibile, un file informatico: narc.iso. State attenti, o uomini, perché presto annegherete negli specchi neri dei vostri schermi tanto funzionali quanto inutili e schiavizzanti. Solo l’Arte può liberarci da questa catena soffocante. Diveniamo dunque Arte, insieme.

Vuoti d’Aria

Un rapporto intimo tra corpo e natura, silenzi e colori

L’arte in quanto tale

Cosa rimane dell’arte quando scaviamo oltre la superficie di un quadro? Cos’è l’essenza che rende l’arte tale?

L’attesa nella malinconia

Cos’è l’attesa se essa è accompagnata dalla malinconia?

Penso

Sento che la nostra anima è qualcosa di meravigliosamente complessa.
Attenzione al tentativo di capirla, già di per sé, può essere un viaggio complesso ed entusiasmante. Amore e odio, il bianco ed il nero che convivono nell’entità dell’uomo.

Vorrei ricordare

Come le onde del mare, il tempo scandisce a ritmi più o meno regolari le nostre esistenze: uniche e indispensabili per noi, del tutto marginali per l’evoluzione dell’Uomo.

Un Folle

Chi può dire chi io sia se non io stesso!
Nel coraggio di vivere, è oggi la vera virtù.

Gattamorta

Gattamorta Lasciatela dormire. È sazia, non ha fame di giochi né di caccia. Sopito il desiderio.   Come acqua stagnante, spuma di cascata che a fine corsa riposa, sazia di affanno, paga di viaggio compiuto, è il suo dormire.   Portoni schiusi verso giardini...

Il Foglio Bianco

Abbiamo cambiato il foglio di carta con un foglio digitale. Pronto ad essere spento in un attimo e perduto per sempre.

>
error: Attenzione: Il contenuto è protetto da copyright!